L'origine del toponimo Ripa del Romano

Un "mistero" svelato

 

 

Costacciaro - Svelata l'origine del toponimo Ripa del Romano, la strapiombante pendice originatasi, nella formazione geologica Marnoso-arenacea, in seguito allo scalzamento del piede del versante operato, nei millenni, dalle acque del fiume Chiascio nel comune di Costacciaro. Da un documento del Castrum Filiorum Ugonis (antico castello medievale del comitato eugubino), datato 29 novembre 1485, apprendiamo come un certo Michele di Romano, o Michele del Romano ("Michael Romani"), di Costacciaro ("Castro Collis Stazari") vendesse, a Bangio Johannis Spatasce, di Gubbio, una certa estensione di terra nella curia del castello dei figli di Ugone ("in curia Castri Filiorum Ugonis"), delimitata dal fiume Chiascio. Il toponimo attuale deriva, dunque, con tutta evidenza, dal nome di quel "Michael Romani", proprietario terriero di Costacciaro nel Quattrocento, che cedette, insieme ad altra terra in localitÓ Garapella (o Carapella), anche la suddetta "ripa", che, proprio da lui, mutu˛ il nome che ha portato per oltre mezzo millennio.

Euro Puletti