venerdý 24 agosto 2007

Festeggiamenti in onore del Beato Tomasso

Costacciaro - Prende il via questa sera alle 21,00, con la liturgia penitenziale presso la chiesa di San Francesco, il programma delle manifestazioni organizzato dalla parrocchia di San Marco Evangelista di Costacciaro in onore del patrono Beato Tomasso. Un cartellone ricco di appuntamenti che prosegue, dopo le cresime di domenica 26 imposte dal vescovo di Gubbio Monsignor Mario Ceccobelli, con l'escursione al letto del Beato Tomasso prevista per le 15,00 di lunedý 27, seguita in serata da un "Nutella pigiama party" e un p˛ di musica in piazza. Il pomeriggio di martedý poi sarÓ dedicato ai bambini, la serata invece sarÓ caratterizzata da una sfilata di abiti da sposa di mamme e nonne indossati da figlie e nipoti, mentre mercoledý 29, dopo la messa delle 17,00 al cimitero in suffragio di tutti i paesani defunti, l'appuntamento Ŕ con il concerto vocale strumentale del trio Francesca Saracchini (soprano), Fabio Imbergamo (violino) e C. Felice Pericoli (organo), in programma alle 21,00 presso la chiesa di San Francesco. Giovedý 30 quindi, nel pomeriggio, sarÓ la volta della processione con la statua del Beato Tommaso dal Santuario della Madonna delle Grazie all'abitato di Costa San Savino, seguita da una cena in piazza organizzata dal centro socio-culturale di Costacciaro Onlus, giornata che sarÓ seguita da quella di venerdý 31, in Corso Mazzini, interamente dedicata ai pi¨ giovani con la serata discoteca insieme ai d.j. Mauro, Dario, e Steel. Sabato 1 settembre invece sarÓ il duo "The brothers William e Wilson ad allietare la serata clou della manifestazione, in cui ci sarÓ l'estrazione dei biglietti vincenti della sottoscrizione a premi promossa dalla A.S.D. Costacciaro Calcio e una spettacolo pirotecnico seguito da un buon piato di penne al sugo. ChiuderÓ il programma la processione di domenica 2 settembre in occasione della Festa del Beato Tommaso, prevista per le 17,45, e un'altra serata danzante in piazza con Claudio Guidarelli e la sua fisarmonica.

Lorenzo Billi